Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Percorso

Notizie

Chi semina vento raccoglie tempesta

Scritto da Giacinto Bonan

Per eliminare un tiranno che governava la Libia con il pugno di ferro, creando prosperità e ordine, (i potenti) lo hanno scacciato, approfittando delle tanto sbandierate primavere arabe, pensando di dare inizio ad una nuova era; il risultato e` stato l'opposto del desiderato, l'unica cosa nata da quella operazione e` stata la distruzione e lo spargimento di sangue innocente; a questo punto i padroni del vapore hanno gettato la maschera dimostrando che l'obiettivo era un'altro (per ciò anche questa volta non ci hanno detto la verità; perche di solito ci dicono una cosa, ma ne fanno un' altra) cioè hanno fatto spazio a un fanatico, che con i suoi comportamenti si dimostra peggio di Hitler e Stalin messi assieme per il male che sta facendo all'umanità intera, con la pretesa di islamizzare il mondo, creando disordine, morte, terrore, disperazione, povertà, e l'invasione dell,Europa; con l'Islamizzazione forzata del pianeta, e gli stati Europei. Si inginocchiano davanti ad un altro pazzo (Turco per la gestione del fenomeno, dei migranti, rifugiati, profughi, estremisti, conditi con qualche fanatico che si nasconde umilmente tra loro, e che una volta insediatosi farà proseliti) che spudoratamente li ricatta, con la sfrontatezza che solo un Mussulmano può avere questi comportamenti; (stiamo abbattendo le porte per far passare il cavallo di Troia e per ciò l'Europa rimarrà senza via di ritorno. ( per chi si ricorda, a seguito del bombardamento di Treviso, tutti i paesi limitrofi hanno ospitato le famiglie dei profughi; che appena e` stato possibile sono tornati nelle loro abitazioni; quelli che arrivano ora non se ne andranno, ma rimarranno qui a carico dello stato, o peggio a carico dei Comuni, mentre la nostra gente deve pagare le tasse fino all'ultimo centesimo, altrimenti arriva Equitalia; mentre loro, con le norme vigenti avranno diritto alle case popolari (sempre che ce ne siano a disposizione) e di tutti i benefici per i figli in età scolare, e il popolino rincorre questi sprovveduti di politici applaudendoli, senza accorgersi di essere drogati di chiacchiere. 

Leggi tutto: Chi semina vento raccoglie tempesta

Avremmo...

Scritto da Giacinto Bonan

Avremmo  un presidente del consiglio eletto dal popolo; e non imposto dal presidente della Repubblica, anch'esso non  eletto dal popolo, ma dai partiti, cioè  un papocchio da terzo mondo; anche se chi ci governa non perde occasione nel ribadire che siamo una grande democrazia.
Non avremmo il problema della terra dei fuochi.
Non avremmo i rifiuti seminati nel territorio e mal gestiti, oppure gestiti da gente da rinchiudere in galera, che indisturbati, continuano a vincere le gare d' appalto e rimangono impuniti, usando (i nomi dei loro faccendieri) più o meno puliti, e il malaffare continua.  E non avremmo i finanziamenti per la bonifica inseriti nel decreto mille proroghe (per assicurasi che venga votato) e in quanto all'esecuzione dei lavori speriamo che non vengano eseguiti dalle stesse persone che hanno scaricato l'immondizia e acceso i fuochi.
Non si dovrebbe pagare una super multa a Bruxelles (U.E.) di 158.000,00 euro al giorno per le discariche abusive concentrate in una particolare parte del paese, che con grande disinteresse continua farne uso.

Leggi tutto: Avremmo...

15 gennaio 2016

Scritto da Giacinto Bonan
Sempre più ci vengono imposte nuove norme, nuove leggi, nuovi balzelli, nuove priorità, le televisioni ci propongono di donare per i bambini del terzo mondo, ci propongono le adozioni a distanza, ci chiedono offerte per l' UNICEF,e molte altre associazioni, e non ci viene dato da conoscere quanti soldi vengono raccolti e quanti vengono investiti a favore della la povera gente, quanto viene speso per la pubblicità  e per pagare i, (volontari), e per l'organizzazione; e alla fine quanto rimane  a favore dei bisognosi? sarebbe interessante conoscere la verità, perché solo cosi la gente potrebbe scegliere le organizzazioni più oneste, cioè quelle che fanno veramente volontariato, (perché mi risulta che siano poche)  E come se ciò non bastasse, dalle  emittenti televisive, ci viene proposto di adottare un cane abbandonato, e poi  viene imposto ai Comuni di pagare il  rifugio per i cani randagi, e la dove ci sono alcuni gatti randagi, il servizio veterinario; dichiara l'esistenza di una colonia felina (che in molti casi e` una “furbata” del proprietario dei gatti,

Leggi tutto: 15 gennaio 2016

Confidenze, lamentele, osservazioni e suggerimenti

Scritto da Giacinto Bonan

Chiedo scusa se vi narro qualcosa del mio passato:
dopo avere trascorso 27 anni di emigrazione cioè dal 1959 al 1986 (soggiornando in Francia, in Svizzera e in Canada) quando sono tornato a Villorba, confesso che non e` stato facile ad adattarmi, ma comunque dopo un breve periodo mi e` venuta l'ispirazione di impegnarmi nella comunità parrocchiale e civile, come lo facevo durante la mia permanenza in Canada. Essendo figlio di un democristiano della prima ora, mi sono avvicinato alla D.C. e fin da subito ho potuto costatare che si trattava di un gruppo chiuso e fine a se stesso, chiuso e fortemente impegnato nel tenere lontani coloro (anche se pochi) che suggerivano che era giunta l'ora del cambiamento, perciò

Leggi tutto: Confidenze, lamentele, osservazioni e suggerimenti

EXPO 2015

Scritto da Giacinto Bonan

Il centro sinistra ha celebrato il successo di una creatura partorita dal centro destra, annunciando i 21 milioni di visitatori al expo di Milano, Lombardia.
Come possiamo pensare che questi ipocriti possano cambiare il nostro disastrato Paese, quando non hanno il coraggio di dire (anche se noi eravamo contrari) riconosciamo che e` stato un successo, grazie a una popolazione che produce e che lavora.
Questa e` la dimostrazione che Milano e` la capitale dello sviluppo, dell'impegno e della serietà.
Mentre Roma e` la capitale delle chiacchiere, degli sprechi e del malaffare. Naturalmente dobbiamo ammettere che

Leggi tutto: EXPO 2015

E' stato approvato il senato del P.D.

Scritto da Giacinto Bonan

Gli Italiani: Un popolo distratto che applaude alla fine della democrazia, mentre i detentori del potere, gioiscono per il risultato raggiunto. Oggi tutti i  giornali, radio e televisioni inneggiano alla nuova ITALIETTA .(forse l'anno prossimo qualche buon pensante proporrà di celebrarne l'anniversario )

La gente comune, e con loro anche molti politicanti non si sono accorti di niente, cioè che il  progetto parte da molto lontano, ( il raggiungimento del sogno proletario ) ora  mi spiego, nel recente passato, anno 2011 c' e` stato il primo colpo di stato, calato con il guanto di velluto, dal allora presidente della Repubblica (l'orgoglioso compagno ) Giorgio Napolitano,  che contrariamente ai carro armati di altri tempi, oggi vengono usati i mass media il fondo monetario internazionale, Goldman & Sachs e forse anche la magistratura di parte e chissà? forse qualche offerta che qualcuno non poté rifiutare ( tutte armi proibite per chi non le a ) che da sempre anche per ragioni diverse sono state usate  e vengono puntualmente usate, a proprio uso e consumo, naturalmente qualche giornalista non allineato ha provato a scrivere qualcosa, ma ben presto ha dovuto allinearsi, pur troppo in questa nazione i colpi di stato vengono chiamati (riforme strutturali volte a modernizzare il paese ) mentre l' unica necessita di questo paese e` quella di diventare una repubblica federale o confederata, smantellando i ministeri Romani, che da oltre 150 anni mantengono in pugno il potere e la CORRUZIONE succedendosi il potere da padre in figlio mentre i politici di turno ubbidiscono credendo di comandare, mantenendo  il sacco ai saccheggiatori.

Leggi tutto: E' stato approvato il senato del P.D.

Quando vado a far visita ad un' amico busso alla porta

Scritto da Bonan Giacinto

Tra persone civili si usano dei comportamenti condivisi da secoli: ad esempio, per accedere alla casa di un amico o di un estraneo si suona il campanello o si bussa alla porta, e se la risposta è ”avanti!” con educazione, si entra e si saluta. Nel caso di persone estranee, ci si presenta e rispettosamente si esprime il perché ci si è presentati; qualora ci venisse negato l'accesso, si continua per la nostra strada, o si ripassa in un momento più opportuno. E se la risposta fosse fin da subito negativa, dobbiamo rassegnarci al rifiuto, senza pretendere le motivazioni.
Noto tuttavia che da alcuni anni non è più così: i nuovi arrivati non la pensano come noi, anzi se chiedono l'elemosina e viene loro negata, la pretendono e ci insultano perché sanno che possono farlo impunemente, mentre se fossimo noi ad offenderli saremmo puniti con la famosa “legge Mancino” (nemmeno questa è arrivata per caso…).
Se passano per casa a vendere inutili cianfrusaglie e rispondiamo che non ci servono, allora ci chiedono soldi perché hanno fame (questo è comprensibile) ma se per carità cristiana viene offerto loro un panino non lo accettano, vogliono denaro. Ricordo che qualche tempo fa, mentre eseguivo un lavoro in una casa fiancheggiata da una strada abbastanza trafficata, uno di questi rispettabili signori passando di là mi ha chiesto l'elemosina, motivandola con il fatto che nessuno gli dava lavoro.

Leggi tutto: Quando vado a far visita ad un' amico busso alla porta

Ogni giorno che ci alziamo dal letto ci troviamo con una nuova tassa oppure un nuovo taglio

Scritto da Bonan Giacinto
Il governo mentre da una parte della bocca il Presidente del consiglio annuncia alle famiglie Italiane di abolire la tassa sulla prima casa, tutta la popolazione responsabile si e` chiesta dove andrà a prendere i soldi per compensare i comuni per il mancato introito? Detto fatto; nella settimana tra il   20 e il 25 luglio e` stata istituita la la tassa dell'aria fresca o calda che sia su tutti gli impianti di condizionamento superiori a 12KW mentre lunedì 27 luglio viene l'annuncio sempre dalla bocca del presidente che il servizio sanitario nazionale cio e`i medici, di base devono prescrivere meno analisi e meno visite specialistiche, non si capisce con che criterio cio possa essere regolamentato, prendo atto che il risparmio sarebbe una cifra consistente, cioe`

Leggi tutto: Ogni giorno che ci alziamo dal letto ci troviamo con una nuova tassa oppure un nuovo taglio

Il comunismo : un ideale nobile per combattere i potentati

Scritto da Bonan Giacinto
Molti dicono che anche GESU` CRISTO fosse d'accordo con la filosofia comunista, con una differenza ben marcata, cioè quando i farisei vollero metterlo alla prova  e gli fecero la domanda e` giusto che noi si paghi il tributo a Roma? Gesu` rispose fatemi vedere la  moneta, del tributo,  vista la moneta Gesu chiese di chi e` quella immagine? risposero: di Cesare :allora date a Cesare cio che e` di cesare e a Dio cio che e` di Dio.
Il mondo e` sempre stato pieno di farisei cio e` (fate quello che vi dico, e non date peso a quello che faccio dopo tutto lo faccio per il vostro bene). E molto facile scrivere delle regole per farle rispettare dagli altri, ma quando dobbiamo rispettarle noi sembra un po piu difficile. Gesu ha detto di fare l'elemosina, con il nostro denaro, e non con quello dello stato, ha detto di ospitare il forestiero a casa nostra e non in strutture a pagamento, ha detto anche di non ripassare nel campo o nella vigna per raccogliere o spigolare cio` che sarebbe rimasto, perche il viandante passando potesse nutrirsi. Riconosco che sono trascorsi 2000 anni,

Leggi tutto: Il comunismo : un ideale nobile per combattere i potentati

Noi italiani e i graci

Scritto da Bonan Giacinto
Due paesi mal governati con una burocrazia asfissiante e con poca volontà di cambiare anche se conosciamo qual è la soluzione, ma non c'è il coraggio di ammettere gli errori del passato, cioè tagliare i privilegi e imporci un po di rettitudine, senza calcolare l'eventuale perdita di consensi, che come da precedenti, i consensi che si perdono da un lato possono essere recuperati dall'altro senza rimanere aggrappati agli specchi. In questi giorni stiamo vivendo il panico che si è venuto a creare con la Grecia, l'euro, il crollo delle borse, e i miliardi di euro che potrebbero andare in fumo, qualora la Grecia raggiungesse il fallimento, in ogni caso l'euro continuerà a diminuire il proprio potere d'acquisto, e la povertà continuerà ad aumentare, (anche se i politici burocratizzati continuano a rassicurarci) al popolo non rimarrà che rimpiangere la vecchia liretta.
I presidenti dei paesi (P.I.I.G.S.) hanno provato ad alzare la voce e promesso di battere i pugni al tavolo dei paesi membri, però il tutto è stato invano,perciò noi dobbiamo fare i bravi o finiremo per essere "sculacciati".
Ritornando alla questione Greca: il presidente non sapendo che pesci prendere ha indetto un referendum agli elettori Ellenici chiedendo<cosa debbo fare?>. Sotto l'aspetto democratico, può sembrare un punto di forza, oppure un punto di grande debolezza! Cioè considerato il momento storico, qualora le cose andassero peggio potrà rispondere: <ho ascoltato gli elettori>, il tutto può sembrare un grande atto di democrazia che diventa un scarica barile.
Tutti i nodi arrivano al pettine; ora i telegiornali,

Leggi tutto: Noi italiani e i graci

Terra

Scritto da Bonan Giacinto
Bonan Giacinto
La terra per chi crede nella creazione e` a servizio dell' uomo, dalla storia sembra sia stata cosi, poi l'uomo ha coniato la parola: MIO o MIA ed e` iniziata la conquista, per cio` migliaia di anni sono trascorsi dalla creazione e il genere umano e` stato sottoposto alle tirannie dei conquistatori o regnanti, che per millenni si sono succeduti e abbiamo costatato che l'umanità per l'egoismo e la sete di potere dei piu forti (fisicamente prima e finanziariamente dopo) ha subito violenze, saccheggi, espropri, distruzione, schiavitù, invasioni, esilio, fucilazioni, bombardamenti, (anche con armi chimiche, batteriche, nucleari e all'uranio impoverito) solo per inferire dolore, morte, mutilazioni, distruzione, terrore, per indurre i popoli della terra alla sottomissione.
Nei millenni sono cambiati i metodi ma pero` il fine e` sempre lo stesso, in tempi lontani l'uomo sceglieva di combattere per il condottiero più forte che gli ispirava piu fiducia, oggi ci schieriamo con il politico o con il partito che ci ispira piu fiducia, percio` dai millenni scorsi ad oggi non e` cambiato niente anzi oggi siamo indotti a vestire secondo la moda del momento, conportarci come ci viene propinato dalle grandi firme, che attraverso la televisione, i settimanali,  internet e altre forme di comunicazione insegnano ai giovani a camminare come dei smidollati; questo vale anche per i cibi, le bevande, la pettinatura, in quanto alle ragazze, (e non piu tanto ragazze) devono per forza avere una spalla scoperta, sia per i ragazzi che le ragazze devono avere i pantaloni a brandelli piu` sono strappati piu` valgono, non chiedetemi di commentare a tal proposito.
Tutto considerato abbiamo raggiunto livelli di lavaggio al cervello,  che qualche regista nei film di fantascienza di 40 anni fa ipotizzava, a riguardo dei giovani del futuro, cioe` il 2040 (eccezione fatta per qualche forzatura)ci stiamo arrivando velocemente con una dose di imbecillità che spaventa.

Leggi tutto: Terra

Due giugno 2015

Scritto da Bonan Giacinto
Siamo stati obbligati a festeggiare l'unità d'ITALIA una conformazione geografica che non sara` mai unita. Per l'utopia dei Savoia, e di tutti quelli che li anno succeduti. Continuano a dirci che l'Italia e` una e indivisibile, quando in realtà e`sempre stata  e continua ad essere DIVISA. Nei salotti televisivi, alle trasmissioni in diretta, si sentono i moderatori e gli invitati che esprimono a gran voce l'orgoglio della loro appartenenza Regionale ( anche se già` fortemente marcata dal loro accento ) io credo che questo sia positivo, se consideriamo che quasi tutte le Regioni che compongono il nostro paese erano state indipendenti e sovrane. Tuttavia se l'orgoglio di appartenenza lo esprime un cittadino del meridione d'Italia viene applaudito, se invece a farlo e` un cittadino del nord, oppure un Veneto allora e razzista.   
Noi Veneti, ora come  allora  non abbiamo avuto niente da festeggiare, la penisola Italica esisteva da millenni con molti stati e staterelli, ducati e repubbliche indipendenti e sovrane, governati  da regnanti o da altre forme di governo, tutti liberi di allearsi ad altri  o di combattere a difesa della loro identità.

Leggi tutto: Due giugno 2015