Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Percorso

Notizie

Il ministro dell' interni per qualche giorno ha fatto credere che l' invasione era finita

Scritto da Giacinto Bonan

Purtroppo da un mucchio di chiacchiere non esce una frittella, e per fare le frittelle ci vogliono gli ingredienti, cioè: farina uova e altri ingredienti per seguire la ricetta prescelta, mentre per fare una frittata basterebbero le uova con un po' di olio, spiacente di dover constatare che questa compagine di governo non conclude un bel niente, tranne che litigare e contraddirsi (che delusione) e ora i clandestini non arrivano più dalla Libia, ma arrivano comunque dall'Africa e come prima da paesi che non sono in guerra, i non aventi diritto di avere lo status di profughi, non vengono rimandati al loro paese di origine qualcuno dopo essere stato accusato di una serie di reati, continua a delinquere e qualche altro meno fortunato viene espulso (naturalmente il governo si assicura che venga sbandierato ai 4 venti) mentre l'invasione continua, e l'ONU. accusa il nostro sgangherato paese di cattiva gestione del problema profughi, anche se profughi non sono.

Leggi tutto: Il ministro dell' interni per qualche giorno ha fatto credere che l' invasione era finita

Anche mio padre era stato contagiato dalla malaria

Scritto da Giacinto Bonan

Negli anni 30 il lavoro non cera, e se c’era veniva data la priorità agli appartenenti del partito al potere, (qui da noi venivano chiamati quelli con il cinturone nero) mio padre  che era contrario al regime fascista, come molti altri, non trovando lavoro, andò a lavorare nelle bonifiche puntine, l'obiettivo era avere un lavoro per poter mantenersi e guadagnare qualcosa anche per la famiglia numerosa, (6 fratelli orfani di madre) le condizioni di quei tempi erano disperate quasi per tutta la popolazione.

Leggi tutto: Anche mio padre era stato contagiato dalla malaria

Proloco

Scritto da Giacinto Bonan

Le opposizioni propongono ordini del giorno al Consiglio Comunale sul operato della Proloco; non e` una colpa l'essere giovani,ma l' essere in malafede si.

Oltre 30 anni fa la nostra Proloco era tra le migliori del territorio. organizzava la mostra mercato delle pesche, con mostre dell' artigianato locale, (forse ) con il contributo dell' amministrazione Comunale e l' associazione frutta amica, che già allora, proponeva il trattamento biologico dei frutteti e dei vigneti per offrire alla cittadinanza e al mercato prodotti biologici,dando avvio a una coltivazione di prodotti sani e privi di trattamenti tossici, ora non si coltivano piu le pesche, in compenso si e` intensificata la coltivazione della vite( e grazie all' impegno da parte di alcuni agricoltori che ci hanno creduto) anno portato nel mercato dei vini molto  apprezzati, in special modo dagli stati esteri vicini e lontani.

La mostra mercato veniva svolta nel parcheggio antistante il municipio, e le conferenze in sala consiglio.

Intorno agli anni 90 l'evento venne spostato nella zona industriale; tra via Edison e via Nobel, in 2 enormi tensostrutture le quali ospitavano: la mostra mercato delle pesche, il classico stend gastronomico e un terzo evento che venne chiamato Big Best Expo; cioè una grande mostra di rettili e dell'artigianato locale; tutto sommato il risultato, sembra non abbia raggiunto le attese, tant’e` che a seguito di questo evento, sembra che il Consiglio Comunale abbia dovuto riconoscere un corposo debito fuori bilancio perché (forse) l'Expo era promosso dall'amministrazione Comunale e a detta di qualcuno cera stata una truffa sull'organizzazione, allora non facevo parte del Consiglio Comunale ( fortunatamente per qualcuno, in quel periodo al Consiglio Comunale non cerano i Giustizialisti) ma cera il co. re. co.,il quale ha approvato la copertura. finanziaria. L' anno successivo e` stato ripetuto nello stesso luogo; alla poca partecipazione, si e aggiunto un temporale che ha causato danni alle strutture, che sono state distrutte e cosi si e` concluso (in rosso) l'operato della prima presidenza Proloco.

Leggi tutto: Proloco

Di questi tempi, i politici fanno le gare a chi la racconta piu grossa, e l' indomani qualche altro la smentisce

Scritto da Giacinto Bonan

Abbiamo visto il premier Paolo Gentiloni, con il presidente della coalizione Libica che firmavano il protocollo d'intesa per bloccare sulle coste libiche il flusso di richiedenti asilo politico, che io definisco gli invasori, con la complicità dei governi che hanno votato per un mondo senza frontiere, però quando arrivano sul suolo Italiano li accettiamo, li rifocilliamo, li mettiamo nei centri di prima accoglienza, anche se rifiutano di esibire i documenti, o le loro generalità, e per andare incontro ai loro disagi il nostro governo ha abolito il reato di clandestinità,(votato a larga maggioranza) naturalmente se poi scappano dai centri di accoglienza; quando arrivano al confine con la Francia, Svizzera,o Austria ce li restituiscono; con la massima onestà, in osservanza del comandamento che dice: non rubare il clandestino d' altri. Anche la signora Merkel ha dichiarato che presto rimpatrierà i non aventi diritto di asilo, restituendoci quelli che sono sbarcati in Italia. la notizia era stata accolta con un certo entusiasmo da quasi tutta la popolazione, ma prontamente l'indomani un ministro del governo ha detto che il traffico di migranti non può essere fermato, (lo ha detto il personale di Frontex) smentendo la presunta volontà del governo, sembra che l' agenzia (per l' invasione) cioè Frontex. abbia informato il governo Italiano, che ci sono 180.000 esseri umani pronti ad invaderci, perciò i centri di accoglienza dovranno munirsi di letti a castello, a più piani. In tutti i modi come facciamo a conoscere la verità?

Leggi tutto: Di questi tempi, i politici fanno le gare a chi la racconta piu grossa, e l' indomani qualche...

E` giunta l'ora dei populisti, le èlite tremano ; scriveva il quotidiano: LA VERITÀ del 21 01 2017

Scritto da Giacinto Bonan

Spero tantissimo che sia vero.

Il dubbio mi assale quando penso: abbiamo noi un Donald Trump? che ha il coraggio di dire quel che pensa della nostra classe dirigente? e che direbbe  puntualmente al popolo Italiano, cosa farebbe il giorno dopo la sua elezione, e che come Donald Trump eseguirebbe alla lettera quello che ha promesso durante la campagna elettorale? Sarebbe la volta buona per la vera riforma che serve al paese. Forse per il fatto che ci sono troppi partiti e movimenti l'impresa si rende praticamente impossibile, ecco perché io personalmente non credo alle coalizioni, sarei  più disposto alle liste civiche (VERE e non composte da persone con la tessera del partito nascosta nel cassetto), ma non alle coalizioni di partiti; oppure costituire una coalizione seria che si presenti con un programma serio e definitivo (cominciando con la riforma delle Regioni, eliminando le Regioni di serie A.B.C. rendendole tutte autonome con gli stessi diritti e i medesimi doveri), per un cambiamento radicale del paese, senza dover tutelare gli interessi di qualcuno, a scapito degli interessi della Nazione. con una legge elettorale che imponga il vincolo di mandato, cioè che non permetta ai deputati e senatori di vendersi al miglior offerente, personalmente definisco coloro che cambiano schieramento durante il mandato, imbroglioni, mancanti di rispetto ai confronti dell'elettorato, purtroppo, molti di loro sono solo degli opportunisti, che imbroglierebbero anche la propria madre.

Leggi tutto: E` giunta l'ora dei populisti, le èlite tremano ; scriveva il quotidiano: LA VERITÀ del 21 01 2017

Ogni evento deve essere descritto con il proprio nome

Scritto da Giacinto Bonan
Cosa possiamo fare per non farci invadere da tutti i popoli della terra?
(1) reintrodurre il reato di clandestinità.
(2) fermare i recuperi nel Mediterraneo.
(3) identificare ed espellere subito, i non aventi diritto.
(4) non permettere a nessuno di fare ricorso.
(5) non finanziare le organisazioni che ospitano i clandestini; e sanzionarle pesantemente.
(6) ospitare solo ed esclusivamente coloro che hanno diritto, con documenti alla mano.
(7) non accettare nessuna autocertificazione.
(8) far smettere tutta la propaganda dei profeti dell'accoglienza, invitando loro stessi a dare l'accoglienza ai clandestini nelle proprie case, a proprie spese per il minimo di 10 anni dimostrando di poterli mantenere con una polizza fideiussoria di 20.000 euro cadauno; valida per 10 anni.
(9) tutti gli immigrati che commettono un reato devono essere rimpatriati, e scontare la pena nel loro paese nativo.

Leggi tutto: Ogni evento deve essere descritto con il proprio nome

Buon anno: tutti criticano e giudicano gli altri, e non guardano se stessi; ogni uno racconta la propria verita

Scritto da Giacinto Bonan
E` mai possibile che prima di accusare o dubitare dell'onesta degli altri, non si possa scrutare noi stessi e  coloro che ci circondano? Da alcuni anni in questo paese è nato un movimento politico, che senza mezzi termini, accusa tutti gli altri partiti o movimenti di una miriade di nefandezze, che riguardano un po tutti, gli altri partiti, con questo non voglio dire che certe cose  non siano vere, anzi lo condivido; ( si raccontava che Napoleone Bonaparte era andato dal suo sarto personale per farsi fare un vestito, portando lui stesso il tessuto, disse: buon uomo mi raccomando di risparmiare tagliando la stoffa, perché dovrebbe essere sufficiente per confezionare 2 vestiti, perché si va dicendo che voi sarti siete tutti ladri; sorridendo replicò il sarto: tutti no ma Bonaparte SI.
Al di la delle critiche non ho ancora capito quale sia il programma di costoro, tranne che demonizzare l'operato degli altri, (se è vero che il buon giorno si vede dal mattino, dai risultati degli ultimi mesi, direi che è ancora notte (vedi Roma) qualcuno ha capito qual'è la loro proposta? Propongono il reddito di cittadinanza senza dirci come viene finanziato? (è paragonabile alle sparate di Renzi) perché non propongono il  paradiso? Un po' come fanno tutte le sette religiose, io vorrei puntualizzare, che tutti conoscano il problema, e fin qui siamo d'accordo, ma il popolo ha bisogno della soluzione. Per me il vero problema è il centralismo, ma se mi guardo intorno, tranne che un movimento tutti gli altri sono centralisti; con il P.D. in testa, che ha cercato in tutti i modi di  togliere l'autonomia delle regioni a statuto ordinario, senza toccare le Regioni e Provincie autonome (cioè  peggio della Monarchia dei Savoia), battezzandolo con il nome di ammodernamento del Paese.

Leggi tutto: Buon anno: tutti criticano e giudicano gli altri, e non guardano se stessi; ogni uno racconta la...

Governi che vanno, governi che vengono cosa cambia?

Scritto da Giacinto Bonan

Ditemi cosa e` cambiato? Direi niente nonostante il voto del 4 Dicembre, dopo le promesse elettorali (senza copertura finanziaria) fatte da l'ex Premier Renzi, e le grandi speranze attese dal popolo, riparte il nuovo governo con il primo impegno; la ricostruzione delle zone terremotate, credo che tutto il popolo sia  d'accordo con questo, per il resto (fatta salva la retorica)e` tutto da vedere, con questo nuovo esecutivo, che ad eccezione di qualche pedina la scacchiera e` sempre la stessa. Scrisse un folgorante saggio sulla (prevalenza del cretino) spiegando con arguto spirito di paradosso, perché in Italia i mediocri abbiano sempre e comunque la loro incredibile opportunità di carriera. Nel processo di continua degradazione che emana dal Potere, spiegava Cipolla,un mediocre sceglie sempre uno più  mediocre di lui ( in base al principio per cui non vuole avere ombra ) finché l'ultimo della fila dei precettati non e` totalmente mediocre da precettare (inconsapevolmente) uno più mediocre di lui,se poi alla mediocrità aggiungiamo la superbia il danno e` totale. 

Leggi tutto: Governi che vanno, governi che vengono cosa cambia?

Tanto fumo e niente arrosto!

Scritto da Giacinto Bonan
In questo dannato paese non si può più dire "ho guardato il telegiornale", ormai siamo obbligati a seguire la campagna elettorale per il SI di Renzi e seguaci, il quale per la sua arroganza con la complicità delle televisioni ha superato Benito Mussolini. Sembra che tutti i problemi del paese vengano risolti con la vittoria del SI; durante la sua campagna elettorale ha promesso 11 miliardi alla Campania, il ponte sullo stretto di Messina, lavoro per i disoccupati e cassaintegrati. Vuol concedere un po' di soldi ai pensionati, e a giovani studenti, promette il bonus (una tantum ai neonati per l'asilo nido), abolisce Equitalia, finge di attaccare la UE, promette di abbassare le tasse, vuol convincere la popolazione che tutte le riforme fatte dal suo governo funzionano, mentre di fatto le tasse continuano ad aumentare, il numero di disoccupati continua a crescere, nelle scuole mancano: insegnanti, professori e presidi, mentre lui continua a pontificare. Mi domando, se in questo sgangherato Paese esiste qualche giornalista che ha il coraggio di dire queste cose e chiedere al Duce di dire la verità ai cittadini che vivono nel mondo reale; mi riferisco a quelli che hanno perso il lavoro, a quelli che hanno perso la speranza di trovarlo, a quei genitori che si sentono dire dai figli che rientrano dalla scuola, e che dopo più di 2 mesi dall'inizio,

Leggi tutto: Tanto fumo e niente arrosto!

Tra il SI e il NO spero che a prevalere non sia il Non So

Scritto da Giacinto Bonan
Da sempre l'elettorato viene usato dai Politici, attraverso la comunicazione che esalta i benefici e nasconde i trabocchetti, cioè sbandierando ai 4 venti le verità modificate (bugie) ; sembra che il nostro premier Renzi detenga il primato Italiano in assoluto.
La modifica del articolo V della Costituzione e la legge elettorale, dettata e benedetta dall' ultimo monarca in vita,cioè Sua Maestà Re Giorgio.
Confesso che la gran parte degli elettori non conosca i contenuti del articolo V ne tanto meno le modifiche miracolose inserite nella rinnovata costituzione proposta dalla maggioranza;  Mentre il Premier Renzi con grande copertura mediatica vuole far leva sui risparmi derivanti dall'eliminazione dei costi del Senato,

Leggi tutto: Tra il SI e il NO spero che a prevalere non sia il Non So

Non tutti i politici sono degli irresponsabili

Scritto da Giacinto Bonan
Ma quando si tratta di assicurarsi il voto per essere rieletti ogni iniziativa può portare qualche voto in piu.
Sabato 27 agosto, sul quotidiano libero a pagina 11 leggo: folle il congedo mestruale, Questo e` il parere della presidente di Unindustria Treviso; Maria Cristina Piovesana (una follia); parere che condivido, naturalmente l'intervista e` stata fatta dalla giornalista Brunella Bolloli e le risposte sono ben articolate, ma per non essere noioso, non le vado a scrivere.
E` mai possibile che 4 parlamentari del P.D. (una delle quali Trevigiana ed ex Sindaco) con tutti i problemi del paese, non abbiano altro da proporre al parlamento Italiano, se non una proposta di legge del genere?

Leggi tutto: Non tutti i politici sono degli irresponsabili

Quando in una nazione c'e` la democrazia

Scritto da Giacinto Bonan

Ai cittadini del Regno Unito è stato dato il sacrosanto diritto di scegliere se rimanere all'interno della burocratizzata Europa, dei tecnocrati, oppure uscire e nonostante le grida disperate degli esperti (che io definisco opinionisti). Hanno scelto di uscire; beati loro! Noi ci siamo entrati con il governo Prodi (falsando i conti altrimenti non saremmo mai entrati) e da allora siamo caduti dalla padella, alla brace cioè mentre prima giocando con la liretta al ribasso riuscivamo ad essere competitivi, esportando il nostri prodotti del manifatturiero e agro alimentare, in molti paesi UE e fuori, UE oggi con l'euro, i partner Europei ci Hanno messo fuori gioco; e da allora abbiamo iniziato a scivolare sempre più in basso impoverendo la popolazione sempre di più, con il debito pubblico in  continuo aumento, e come se non bastasse ci è stato imposto il governo dei tecnici, i quali non hanno risolto nessun

Leggi tutto: Quando in una nazione c'e` la democrazia