Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Percorso

Basta Fake News

Scritto da Serena Marco
Questa mattina sulla stampa locale è apparso un articolo con l'intervista ad una candidata a sindaco infarcito di sciocchezze ed inesattezze. È vero, siamo in campagna elettorale, ciascun candidato può avanzare le proposte che ritiene, la cui fattibilità andrebbe dimostrata, ma non è corretto affermare falsità o addirittura citare iniziative in corso, senza conoscerne i contenuti.
E quindi:
1) la biblioteca "Armellin' di via Centa è aperta ed il servizio è garantito.
2) la nuova palestra scolastica a Villorba capoluogo è indispensabile, perché l'attuale non è pienamente fruibile (...basterebbe visitarla, per capire!);
3) sempre a proposito della nuova palestra, il progetto approvato e finanziato, oltre alle aree sportive tipiche, prevede spazi di incontro con somministrazione, una sala riunioni da 100 posti a sedere, quattro sale per le associazioni, sala pesi, 840 posti a sedere (che possono diventare.1600 in caso di pubblico spettacolo). Insomma, un vero luogo di incontro. A tal proposito, o non si conosce cosa c'è in cantiere (...fisicamente) o si è in mala fede;
4) non è vero che il sistema di piste ciclabili esistenti non colleghi le frazioni tra di loro (da Fontane Chiesa Vecchia a Villorba, o da Lancenigo a Carità, o da Villorba a Fontane, ecc). Questa è una enorme bufala, che denota mala fede o scarsa conoscenza del paese.
Infine, trovo odioso (oltreché falso), sostenere che alcune frazioni siano "rimaste indietro": negli ultimi 10 anni abbiamo calato sul territorio comunale ben 30 milioni di opere pubbliche, avendo ben presente le esigenze di tutte le aree di Villorba. Questo "gioco" a dividere la comunità trovo sia indegno di una persona che si candida a rappresentarla.
Fate le vostre proposte, dimostrate che non sono utopie, ma ...studiate e conoscete, prima di esternare.