Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Percorso

Giocare a scaricabarile per attribuire la colpa agli altri

Scritto da Administrator

Di chi sarà la colpa se la scelta e` quella sbagliata? chiedetelo all'avvocato del popolo, lui sa girare le carte in tavola, mantenendo un asso nella manica, (forse anche più di uno).
"Giuseppi" considerato che non potrà continuare a incolpare gli altri, per i mali che affliggono il paese, ha nominato un commissario e visto che non e` una cosa tanto semplice, ha ritenuto opportuno nominare una task force, e poi un'altra e già che c'era ne ha nominate 15 reclutando circa 450 tra esperti, tecnici e scienziati e forse anche qualche amico, (perché no)...

Credo voglia smentire la filosofia del movimento 5 stelle il quale ha fatto la propria fortuna elettorale proponendo di tagliare i parlamentari e finanziare il reddito di cittadinanza. Il commissario e la task force (in un momento di crisi economica e sociale)  dimostrano che chi ci governa e` in parlamento per scaldare le poltrone, (quelle poche che sono visibilmente occupate) e ciò va a dimostrare che il premier non e` interessato a sentire il parere di camera e senato e che non ha più una maggioranza su cui contare. Rafforzato dal parere della sua task force, si sente investito dal potere assoluto del terzo governo totalitario della nazione Italica.

E pensare che questo doveva essere il governo del cambiamento, guidato dall'avvocato del popolo; un altro sogno della popolazione infranto, bastava guardare i gruppi che lo compongono per capire che il futuro sarebbe stato burrascoso e privo di futuro.
In questi giorni e` partita la caccia per il commissariamento della regione Lombardia che non sembra per ora avere un nome ma penso che presto, potrebbe essere denominato: mascherine mancanti, guanti mancanti, camici mancanti, ventilatori mancanti, posti letto mancanti, promesse fatte e non mantenute; tutto sommato potrebbe essere definita la vergogna di un  governo da terzo mondo, assistito da un giornalismo di regime, con la magistratura strabica, incapace di guardare sia a destra, al centro e a sinistra. Ma per parte presa e simpatie di parte fa le pulci solo alla destra, (ma anche questo e tutto da vedere) senza prendere per buone alcune notizie e date da non nascondere sotto il tappeto. Fin dal 30 gennaio il governo era a conoscenza del COVID 19, tant'è che il primo giorno di febbraio era stampato sulla gazzetta ufficiale. A meta` febbraio palazzo Chigi e` stato fornito di mascherine, di Amuchina, e altri presidi di protezione: questo va a dimostrare che 60 milioni di Italiani non valgono niente, messi a confronto con palazzo Chigi, cioè prima bisogna proteggere  palazzo Chigi, ma sapete dirmi che valore ha un regno senza un popolo? Comunque per il resto del mese non e` stato fatto niente e in aggiunta e` stato dichiarato che il virus sarebbe stato poco contagioso e che sarebbe stato sciocco e razzista temerlo. Quando la gente ha capito l'importanza di usare le mascherine e` stata etichettata da ignorante e razzista.

A seguito di questo per ridicolizzare i preoccupati, un Sindaco, un presidente di provincia e un governatore Regionale nonché segretario del P.D. con disinvoltura e in modi diversi si sono pronunciati contrari a ogni possibile cautela, e in più` hanno organizzando l'aperitivo in piazza dimostrandosi coraggiosi e disinteressati dalle potenziali conseguenze. Sono stati ripresi dalle telecamere e fotografi, gongolanti e gioiosi di essere mondialisti, ma come sempre ciò che non fa comodo si dimentica facilmente, pero` puntualmente  con i loro amici, magari diventano grandi accusatori, delle presunte leggerezze degli altri, sperando che i magistrati facciano le pulci agli uni, graziando gli altri, (per il nostro sistema giudiziario e` pane  quotidiano).

Arrivati ad oggi, al di la delle polemiche dobbiamo pensare alla fase numero 2, cioè riprendere a lavorare!

Vorrei proporre a chi legge una riflessione, chi potrebbe beneficiare di un momento cosi difficile e incerto?

MANUALE per il MERCATO GLOBALE:

  1. Creare un crisi planetaria.

  2. Bloccare tutto.

  3. Programmare con cautela la ripresa con aiuti dello stato e con l'approvazione della U. E.

  4. Riprendere a produrre, contattando la clientela storica e possibilmente nuova.

  5. Scoprire nel frattempo che il tuo prodotto e` già sul mercato a prezzi stracciati.

  6. Dichiarare fallimento, per poi essere assunto dalla concorrenza, per fare il magazziniere.

Modestamente non vi viene da pensare che il tutto sia stato programmato da tempo? 
Se tutto ciò fosse vero ciò che con gran meraviglia abbiamo visto nei film di fantascienza del cinema, si sta realizzando, e lentamente, ma non troppo, l'intelligenza artificiale in pochi anni sopprimerà il proprio creatore.

Era questo il progresso che si voleva creare?

Dio denaro subito dopo la crisi della pandemia in corso, ci lascerà una disoccupazione ingestibile, inizieranno i disordini, a quel punto le forze dell'ordine pubblico saranno tenute a fare una scelta cioè scegliere se bastonare i rivoltosi o mettersi assieme solidarizzando con loro e li nascerà l'inizio della fine.

Un paio di mesi fa, quando negli stati uniti sono emersi i primi casi di COVID 19, i nostri giornalisti si sono meravigliati perché` il popolo degli U.S.A. si affrettava a comperare armi per la loro difesa; invece c'è poco da meravigliarsi! Loro sono consapevoli che i disordini portano a comportamenti disordinati perciò subentra l'attenuante della legittima difesa, seguita dalla legge marziale e il resto ve lo lascio immaginare.
Se nell'anno 2018 vi avessi detto che ci sarebbe stata una pandemia simile a quella che ce in corso ora mi avreste creduto?

Ora i governi degli stati colpiti dal COVID19 stanno studiando la rimessa in funzione dell'economia, lavoro, scuola, trasporto pubblico, turismo, commercio, artigianato, ristorazione, industria, salute pubblica,  chiamandola la fase 2 , e in qualche modo ci riusciranno, con non poche difficoltà, aggiustamenti, e imposizioni, in tutti i settori.
Personalmente sono più preoccupato per la fase 3 la quale si porterà dietro a se tutte quelle cose che saranno dimenticate durante la fase 2 e tutte le conseguenze.
A quel punto ci accorgeremo che il mondo e` cambiato irrimediabilmente.

Forse i posteri diranno che gli abitanti della terra tra il 1900 e il 2000 hanno partecipato a 2 guerre mondiali, hanno riparato i danni, delle 2 guerre (qualche paese Europeo non ha pagato i danni di guerra), hanno progredito tanto da arrivare fino alla luna, hanno inquinato il pianeta terra causando danni irreparabili sia all'atmosfera sia ai ruscelli, fiumi, laghi, oceani, monti, mari e pianure, (vedi terre dei fuochi), e dal 2000 fino al 2020 sono arrivati abbastanza vicino ad eliminare se stessi.

Questo sarà quello che diranno di noi.

STATE ATTENTI NON E` UNA BARZELLETTA.